➽ Biografia e lettera di presentazione

Biografia

Presentatevi, illustrate il vostro percorso formativo, i vostri interessi, occupazione e eventualmente precedenti pubblicazioni o riconoscimenti in ambito letterario. 
Consiglio di utilizzare la terza persona, più formale rispetto a una prima che può risultare troppo amichevole e confidenziale.
Attenzione a non vantarvi quando descrivete i titoli ottenuti, siate concisi e limitatevi ai fatti.
Direi che la lunghezza ideale sia una cartella, 1800 battute spazi inclusi, ma alcuni possono chieder meno caratteri, sui 1500 spazi inclusi e, se fossi in voi, io proverei a inserire il vostro bagaglio di esperienze in quest’ultimo limite di battute. Non tutti hanno tempo e voglia di sapere vita, morte e miracoli di un autore.



Lettera di presentazione

Che sia una e-mail o corrispondenza tradizionale, siate formali quanto basta, evitando di sfociare nel ridicolo con troppi: egregio, gentilissimo, distinto, cordiale etc.
Non lecchiamo troppo i fondo-schiena anche se stimiamo una Casa Editrice.

Iniziate con uno “Spettabile” (Spett.le) o simili; e concludete con “Cordiali Saluti” o un tradizionale “Distinti Saluti”.
Scrivete brevemente chi siete e cosa proponete.
Non perdetevi in dati biografici, per quelli c'è la biografia.
Apprezzabili le personalizzazioni, magari spiegando il perché ci si rivolge proprio a quell'editore piuttosto che a un altro.
Siate brevi nelle e-mail altrimenti correte il rischio che non vengano lette.

Che altro aggiungere? In bocca al lupo!



Ornella C.



Nessun commento:

Posta un commento